Covid 19, presto la commissione su Muzi Betti. Da sabato via ai test in farmacia

Covid 19, presto la commissione su Muzi Betti. Da sabato via ai test in  farmacia
Covid 19, presto la commissione su Muzi Betti. Da sabato via ai test in farmacia

Il sindaco ha annunciato che «si svolgerà presto, giovedì 28 gennaio, la seduta della commissione consiliare per la discussione relativa al focolaio di contagio da Covid-19 all’Asp Muzi Betti, nella quale sarà approfondita una vicenda che ha creato molte difficoltà alla struttura, agli operatori sanitari e soprattutto agli anziani, colpiti in maniera molto consistente dalla malattia».

«Si sta lavorando in maniera molto seria a una normalizzazione, a una riorganizzazione della residenza sanitaria – ha precisato Bacchetta – e a questo proposito è stata creata una ‘zona bianca’, nella quale saranno accolti gli ospiti che si sono negativizzati dopo essere risultati positivi».

«Questa iniziativa consentirà di assisterli in sicurezza, separandoli da coloro che sono negativi e da coloro che sono positivi, ma soprattutto di non trasferirli in altre realtà”, ha fatto presente il sindaco, nel giudicare “un simile risultato un segnale importante, che non era scontato e che abbiamo ottenuto grazie al lavoro dell’Usl Umbria 1 e all’impegno della Muzi Betti».

«Nella residenza sanitaria proseguiranno in questi giorni i tamponi e quanto prima verranno estese a coloro che si negativizzeranno le vaccinazioni già effettuate sugli ospiti e sugli operatori sanitari negativi», ha concluso Bacchetta.

Durante il bollettino, il sindaco ha annunciato che partiranno dal pomeriggio di sabato 23 gennaio presso la farmacia comunale di Cerbara in via Biturgense gli autotest antigenici nasali, che riguarderanno gli studenti dai 14 ai 19 anni, il personale docente e non docente e saranno effettuati fino al 18 marzo nei giorni di martedì, giovedì, sabato pomeriggio e domenica mattina.

Nel ringraziare l’amministratore unico Dò, il personale delle Farmacie Tifernati, i responsabili della Croce Rossa Italiana che metteranno a disposizione gli ambulatori mobili previsti a Città di Castello, Foligno, Perugia e Terni, e Antonio D’Acunto, presidente dell’Afas di Perugia e coordinatore di Assofarm Umbria, Bacchetta ha evidenziato che «questi test, su base volontaria, consentiranno uno screening completo del mondo della scuola in vista della probabile riapertura di lunedì 25 gennaio e sono molto importanti per tornare nelle aule in sicurezza».

Il sindaco ha pertanto invitato gli interessati ad effettuarli, «perché sono uno strumento eccellente per disporre di una mappa più competa possibile della situazione sanitaria legata al Covid-19 della popolazione scolastica».