Caso Pecorelli, ancora delicate indagini tra Italia e Albania

Caso Pecorelli, ancora delicate indagini tra Italia e Albania
Caso Pecorelli, ancora delicate indagini tra Italia e Albania

La procura di Perugia si sta occupando della scomparsa in Albania dell’imprenditore Davide Pecorelli 45 anni di Lama di San Giustino che dal 6 gennaio scorso non da più notizie di sé.

Sull'indagine viene mantenuto il più stretto riserbo. Gli accertamenti vengono condotti in prima battuta dalla polizia e dalla magistratura albanese.

Attraverso l'Interpol è stata interessata però anche la Procura del capoluogo umbro che  ha aperto un fascicolo e attivato la locale squadra mobile.   

Dalle informazioni che giungono attraverso i media albanesi che si stanno occupando di questo caso all’interno della Skoda ritrovata bruciata a 100 km da Tirana e noleggiata dallo stesso Pecorelli, sarebbero stati ritrovati resti umani, dal lato passeggero.

Resti che sono sottoposti all’esame del Dna nel laboratorio forense di Tirana, in attesa di comparazione.

Nel corpo ritrovato, sempre secondo quanto riferiscono i media dell’Albania, non ci sarebbero segni di violenza.