Maxi operazione contro lo spaccio di droga: nei guai un uomo in Altotevere

  • Maxi operazione contro lo spaccio di droga: nei guai un uomo in  Altotevere
  • Maxi operazione contro lo spaccio di droga: nei guai un uomo in  Altotevere
Maxi operazione contro lo spaccio di droga: nei guai un uomo in Altotevere

C’è anche un uomo di 35 anni, pluripregiudicato residente nel comune di Citerna, tra le 55 persone tra Napoli e Casoria, colpite da gravi indizi di colpevolezza per reati connessi alla detenzione e cessione di sostanze stupefacenti di vario tipo nonché per reati in materia di armi e furto in abitazione o rapina. La maxi operazione è stata condotta dai carabinieri di Napoli e Casoria e nel territorio dell’Altotevere da quelli della compagnia di Città di Castello che hanno sottoposto ad obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria un uomo originario della Campania, ma che da tempo vive nel comune di Citerna. I militari in queste ore hanno dato esecuzione, in varie aree del territorio nazionale, a diverse misure cautelari emesse dal Gip del tribunale di Napoli nei confronti di cinquantacinque persone. Le indagini, eseguite anche attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali sono sfociate in sequestri di sostanze stupefacenti ed arresti in flagranza di reato e sono state condotte, in un arco temporale ricompreso tra il marzo ed il luglio 2018. L’inchiesta ha fatto emergere una serie di cessioni di droga ordinata anche via telefono poi consegnata da ragazzi  incensurati o comunque di giovane età (in alcuni casi anche minorenni). Ventinquattro persone sono finite in carcere, altri sedici  ai domiciliari mentre per altri quindici tra cui l’altotiberino,  la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.