Raffineria di coca in casa: polizia sequestra un chilo di droga e arresta un ragazzo

  • Raffineria di coca in casa: polizia sequestra un chilo di droga e arresta un ragazzo
Raffineria di coca in casa: polizia sequestra un chilo di droga e arresta un ragazzo

La polizia ne parla come «del più rilevante quantitativo di droga mai scoperto nel cuore della città pierfrancescana», e per di più ritrovato all’interno di un vero e proprio laboratorio dello stupefacente.

Gli agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza hanno arrestato un cittadino albanese, di 22 anni, residente a Sansepolcro per produzione, traffico e spaccio di cocaina.

Nella giornata di giovedì hanno fermato il ragazzo che alla vista degli agenti si è rivelato molto nervoso.

Nella successiva perquisizione domiciliare sono stati trovati strumenti costruiti in modo artigianale, tra cui una pressa idraulica, stampi, sostanze e prodotti chimici utilizzati per il confezionamento della droga.

Il luogo era utilizzato infatti come laboratorio per il taglio e il confezionamento di sostanze stupefacenti.

Inoltre, in un’altra parte della casa,  la polizia ha sequestrato uno stampo in metallo che conteneva una sostanza pressata di colore bianco .

Si trattava di 1 chilo di cocaina pronta per essere confezionata.

Ben occultata in altri nascondigli, ancora cocaina, già suddivisa in dosi.

Sul mercato al dettaglio la droga avrebbe fruttato un incasso di oltre 100 mila euro.

L’operazione, che ha visto coinvolto anche il personale della Polizia Scientifica di Arezzo, ha fatto emergere, secondo gli inquirenti, «una strutturata e ben organizzata attività nel cuore di Sansepolcro».