Michela Botteghi è il nuovo assessore:«Entro in questa giunta in punta di piedi»

Michela Botteghi è il nuovo assessore:«Entro in questa giunta in punta di piedi»
Michela Botteghi è il nuovo assessore:«Entro in questa giunta in punta di piedi»

Michela Botteghi è il nuovo assessore: avrà le deleghe alla viabilità, servizi demografici, patrimonio, partecipazione e polizia municipale

Michela Botteghi, avvocato, è il nuovo assessore della giunta tifernate. Avrà le deleghe a viabilità, patrimonio, servizi demografici, partecipazione, vigili urbani. Il sindaco Luciano Bacchetta  l’ha presentata nel corso di una conferenza stampa oggi, lunedì 1 febbraio 2021, durante la quale ha spiegato che «Ho riflettuto più di un mese - ha aggiunto il sindaco - non volevo correre il rischio di fare gli errori del passato, il suo impegno sarà soprattutto per la zona sud anche al di fuori delle sue deleghe. Da 40 anni, dal grande Angiolo Zamponi, Trestina non aveva un assessore, è un segno di attenzione per questa realtà. L’assessore ha anche questo mandato importante. La proposta è stata avanzata dal consigliere dei Democratici di Città di Castello Luciano Domenichini, l’abbiamo raccolta con piacere. Michela Botteghi è valida, giovane, dovrà imparare ma ha tutte le potenzialità per farlo in fretta. Proviene dalla zona del trestinese su cui vogliamo investire, area in cui probabilmente situeremo uno dei due centri di vaccinazione del comprensorio».

Michela Botteghi è un avvocato, che esercita a Città di Castello e si è occupata in particolare di infortunistica stradale, diritto civile in genere, diritto penale, diritto fallimentare, diritto di famiglia. E’ iscritta all’elenco dei difensori d’ufficio nel processo minorile della Corte dell’Appello di Perugia.

Nella sua prima dichiarazione come assessore si è detta «lusingata di essere qui».

«Per me è una prima volta – ha aggiunto - entrerò in punta dei piedi e accoglierò i consigli utili, dei miei colleghi, degli uffici, del consiglio. Porto la mia esperienza e sicuramente cercherò di svolgere questo ruolo con il senso di responsabilità che mi appartiene, in maniera entusiasta, onorata di offrire a questa città quello che è mio. Ringrazio anche la mia famiglia che mi sostiene da sempre. Ho due bimbe e la mia famiglia è essenziale nella gestione delle cose che faccio».

Ultime notizie di Politica per Città di Castello