Visite guidate nei musei di Anghiari per le Giornate Europee del Patrimonio

Visite guidate nei musei di Anghiari per le Giornate Europee del Patrimonio
Visite guidate nei musei di Anghiari per le Giornate Europee del Patrimonio

Un pomeriggio tra Jacopo della Quercia e la Battaglia di Anghiari. Domenica 27 settembre appuntamento speciale ad Anghiari dove in un’unica piazza di potranno vivere due diverse esperienze culturali, sempre all’insegna dell’arte de della storia. E’ proprio dalla piazza rinascimentale del Borghetto infatti che si aprono le porte del Museo della Battaglia e di Anghiari e di quello delle Arti e Tradizioni Popolari dell'Alta Valle del Tevere che in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio aprono al pubblico con visite accompagnate alle proprie collezioni. Il primo, che celebra nelle sue sale la storica Battaglia che è stata combattuta nel 1440 nella piana di Anghiari e che è stata poi celebrata dal grande Leonardo da Vinci con un’opera tanto maestosa quanto avvolta dal mistero. All’interno è attualmente in mostra un’opera di grande valore: la “Zuffa per lo stendardo” di Gérard Edelinck, realizzata alla metà del XVII secolo, che rappresenta l’espressione più colta dell’opera incisa relativa alla scomparsa “Battaglia di Anghiari” di Leonardo da Vinci. La novità è che “Fiamminghi dopo Leonardo”, questo il nome dell’esposizione, sarà prorogata fino al 6 gennaio 2021. Il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell'Alta Valle del Tevere invece costituisce un affascinante viaggio, che – tra opere d’arte e beni etnografici – illustra la storia e le tradizioni di Anghiari e dintorni attraverso i secoli. A partire dalle 15 dunque sarà possibile immergersi in due mondi simili, ma diversi, ricchi di spunti per vivere un pomeriggio all’insegna della storia e dell’arte.