Salvo il liceo artistico di Anghiari, restano nell’istituto i ragazzi della quarta classe. Spostate a Sansepolcro le altre due classi

Salvo il liceo artistico di Anghiari, restano nell’istituto i ragazzi della quarta classe. Spostate a Sansepolcro le altre due classi
Salvo il liceo artistico di Anghiari, restano nell’istituto i ragazzi della quarta classe. Spostate a Sansepolcro le altre due classi

Il Liceo artistico di Anghiari non chiuderà, garantita la presenza della classe quarta per tutto l’anno scolastico, spostate a Sansepolcro le classi meno numerose. È questo l’accordo raggiunto nei giorni scorsi fra dirigenza scolastica, amministrazione comunale e famiglie degli studenti. I 10 ragazzi che compongono la classe avranno quindi a disposizione le aule della storica sede di Anghiari, fiore all’occhiello per quanto riguarda la lavorazione del legno. All’avvio del nuovo anno scolastico, visto il ridotto numero di organico e avendo le stesse classi pochi iscritti, si era corso il rischio che l’intera scuola venisse chiusa spostando così di fatto tutte le classi attualmente presenti nella sede biturgense. La mobilitazione delle famiglie degli studenti e del sindaco di Anghiari ha fatto sì che la dirigenza potesse rivalutare questa decisione per non rischiare di chiudere un istituto simbolo per il borgo tiberino e per la Valtiberina tutta, essendo rimasto uno dei pochi in Italia ad insegnare materie laboratoriali così particolari come la lavorazione artistica del legno. E quindi le classi seconda e terza che contano rispettivamente 4 e 3 studenti sono state spostate nell’unica sede di Sansepolcro, dove lezioni e professori sono comunque gli stessi, mentre la classe quarta, come detto, potrà rimanere per tutto l’anno scolastico nella sede anghiarese, scongiurando così la sua chiusura.