Riprendono le lezioni di nuoto a Città di Castello, ma i limiti sono molti

Riprendono le lezioni di nuoto a Città di Castello, ma i limiti sono molti
Riprendono le lezioni di nuoto a Città di Castello, ma i limiti sono molti

“Un segnale di fiducia nello svolgere attività sportiva anche nella fase attuale, con gli impianti comunali che rispondo alle normative e sono coordinati dagli addetti Polisport”. L’assessorato allo Sport ha annunciato così la riapertura delle iscrizioni alla Scuola di nuoto federale. Prima fase dedicata agli utenti iscritti nella primavera 2020 e che vantano un credito per l’attività non svolta a causa del lockdown. La fase due del nuoto partirà già lunedì 21 settembre, con iscrizioni aperte a tutti gli utenti fino a esaurimento posti, che per le restrizioni imposte saranno molto inferiori agli anni precedenti. Molte le direttive e le regole da rispettare. Polisport raccomanda alle famiglie di portare a lezione i bambini dai 7 anni in su, più autonomi nell’utilizzo degli spogliatoi, anche perché i genitori non potranno accompagnare i figli oltre il front-office e non potranno sostare all’interno dell’impianto, nemmeno in tribuna. Gli spazi negli spogliatoi saranno contingentati, con possibilità di far scendere in acqua fino a 8 utenti per corsia a lezione. Dal primo accesso, ogni 14 giorni, gli utenti saranno tenuti a esibire un’autodichiarazione su possibili sintomi riconducibili al Covid. L’ingresso sarà consentito indossando la mascherina, al front-office verrà rilevata la temperatura. Mascherina che dovrà essere indossata fino al momento di accedere alla vasca per l’inizio della lezione.

 

Ultime notizie di Attualità per Città di Castello