Code a Città di Castello nel primo giorno di vaccini. Allertata anche la Polizia

Code a Città di Castello nel primo giorno di vaccini. Allertata anche la Polizia
Code a Città di Castello nel primo giorno di vaccini. Allertata anche la Polizia

In queste ore sono tante le persone che si recano negli ambulatori dei propri medici per effettuare il vaccino: in alcuni casi si creano lunghe file di persone.

In viale Palmiro Togliatti dove è possibile fare la vaccinazione nella fascia oraria che va dalle 13 alle 15, si è creato un assembramento al di fuori dello studio medico tanto che è stata allertata la Polizia che si è recata sul posto per i controlli.

La fascia oraria giornaliera dedita all’effettuazione dei vaccini, in questo caso, prevede un numero massimo di 50 persone e ad ognuna di esse è stato consegnato il numero per accedere all’ambulatorio.

Ma il tempo di attesa per entrare ha fatto si che si creassero disagi e malumori.        

Il vaccino antinfluenzale è attualmente a disposizione dei medici di famiglia per la somministrazione delle fasce più a rischio. Il ministero della Salute, data la concomitanza con la pandemia di Covid, nella circolare di giugno ha esteso la raccomandazione della vaccinazione antinfluenzale per questa stagione a partire dai 60 anni di età (non più dai 65 anni come prima) e ai bambini tra i 6 mesi e i 6 anni.