SAN GIUSTINO: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI DAL 47 AL 73 PER CENTO CON IL NUOVO SERVIZIO DI SOGEPU

  • SAN GIUSTINO: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI DAL 47 AL 73 PER CENTO CON IL NUOVO SERVIZIO DI SOGEPU
  • SAN GIUSTINO: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI DAL 47 AL 73 PER CENTO CON IL NUOVO SERVIZIO DI SOGEPU
  • SAN GIUSTINO: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI DAL 47 AL 73 PER CENTO CON IL NUOVO SERVIZIO DI SOGEPU
  • SAN GIUSTINO: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI DAL 47 AL 73 PER CENTO CON IL NUOVO SERVIZIO DI SOGEPU
SAN GIUSTINO: RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI DAL 47 AL 73 PER CENTO CON IL NUOVO SERVIZIO DI SOGEPU

SAN GIUSTINO - «A un mese e mezzo dalla partenza del nuovo servizio ‘porta a porta’, la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti di San Giustino è passata dal 47 al 73 per cento».

E’ il primo bilancio che stilano il sindaco Paolo Fratini e il vice sindaco Elisa Mancini sulla base dei dati comunicati dal gestore Sogepu, nel ringraziare i cittadini «per il senso civico con cui stanno adottando le nuove disposizioni sulla separazione dei materiali, che prevedono il conferimento di tutte le frazioni di rifiuto attraverso cinque contenitori, e si sono adeguati al nuovo sistema di raccolta ‘porta a porta’, che miglioreremo ulteriormente».

«Anche se restano alcuni aspetti da perfezionare, il servizio è andato a regime e grazie alla collaborazione degli utenti con Sogepu sono state superate le principali criticità, che sono comunque fisiologiche all’avvio di una nuova organizzazione della raccolta differenziata che ha interessato sin dal primo giorno l’intero territorio comunale», evidenziano Fratini e Mancini, nel sottolineare con soddisfazione come «l’applicazione dei cittadini abbia permesso di conseguire subito risultati importanti, come la riduzione del 40 per cento della produzione del rifiuto indifferenziato e il raddoppio del conferimento del rifiuto organico e della plastica, che sono indicatori significativi anche dell’efficacia del modello ‘porta a porta’ adottato».

«Abbiamo ottenuto i risultati attesi nei tempi previsti, per cui siamo soddisfatti, ma lavoreremo ancora per ottimizzare il servizio, con particolare riferimento alle situazioni che in fase di attuazione hanno mostrato necessità di intervento sotto il profilo organizzativo e operativo», commenta l’amministratore unico di Sogepu Cristian Goracci, che evidenzia «il valore aggiunto rappresentato dalla collaborazione degli utenti, che ringraziamo anche per il modo corretto in cui si sono relazionati con l’azienda, permettendo agli operatori di lavorare nel migliore dei modi e di affrontare adeguatamente le esigenze emerse».

In queste settimane Sogepu ha portato a regime il nuovo sistema, anche attraverso l’attivazione del ritiro a domicilio dei pannolini e dei pannoloni: per usufruire del servizio è necessario richiedere al numero verde dell’azienda 800.132.152 la consegna a domicilio dei contenitori, che sono affidati ai richiedenti in comodato gratuito e vengono svuotati con passaggi periodici da parte degli operatori. Comune e azienda hanno inoltre in programma di attivare il ritiro ‘porta a porta’ del verde e un servizio di raccolta degli oli, insieme all’avvio dei lavori di adeguamento normativo del centro di raccolta comunale di Pistrino.

Al fine di assicurare l’efficacia del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” Sogepu raccomanda agli utenti di rispettare le disposizioni relative all’esposizione dei contenitori, con particolare riferimento ai tempi riportati nel calendario di ritiro dei materiali, che sono fondamentali per permettere agli addetti dell’azienda di effettuare le operazioni di svuotamento.

«Invitiamo i cittadini a rivolgersi a Sogepu per ogni esigenza legata al funzionamento del servizio – rimarcano Fratini e Mancini - perché i dati ci dimostrano come una efficace attuazione della raccolta differenziata ‘porta a porta’ sia in grado di assicurare risultati importanti e di garantire il rispetto degli obiettivi indicati dalla Regione, nell’interesse della collettività».