CITTA’ DI CASTELLO: GIOVANE DENUNCIATO, UBRIACO IN MONOPATTINO PROVOCA INCIDENTE

CITTA’ DI CASTELLO: GIOVANE DENUNCIATO, UBRIACO IN MONOPATTINO PROVOCA INCIDENTE
CITTA’ DI CASTELLO: GIOVANE DENUNCIATO, UBRIACO IN MONOPATTINO PROVOCA INCIDENTE

CITTA' DI CASTELLO – Completamente ubriaco, si era messo alla guida del proprio monopattino e ha provocato un incidente alla rotonda.

A finire nei guai un ventinovenne tifernate, denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Il giovane, nella serata di giovedì 26 novembre, mentre percorreva Via Togliatti alla guida di un monopattino elettrico, all’altezza della rotatoria di via Alcide de Gasperi, si è scontrato violentemente con una Ford Fusion che sopraggiungeva.

Il giovane è poi rotolato in terra ed è stato così soccorso da personale del 118 e dei carabinieri della locale stazione dei Carabinieri: il ventinovenne è stato medicato al locale ospedale dove gli venivano fortunatamente riscontrate contusioni superficiali, giudicate guaribili in pochi giorni.

Sottoposto però agli esami di rito, sempre obbligatori in caso di sinistri stradali con feriti, è emersa una elevatissima presenza di alcol nel sangue, ben 7 volte il limite massimo consentito. Per lui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Perugia per essersi posto alla guida in stato di ebbrezza alcolica. Difatti, pur non essendo previsto il possesso di alcuna patente per la guida di un monopattino elettrico, essendo lo stesso assimilabile a qualunque altro veicolo, ricorre l’obbligo di rispettare le norme previste dal codice della strada.

Oltre al deferimento, i Carabinieri hanno proceduto anche al sequestro del monopattino ai fini della confisca, anch’essa obbligatoria quando il tasso alcolemico supera 1,5 g/l.