Una micro-stagione virtuale a disposizione di tutti sulla pagina Facebook del Teatro dei Riuniti di Umbertide

Una micro-stagione virtuale a disposizione di tutti sulla pagina Facebook del Teatro dei Riuniti di Umbertide
Una micro-stagione virtuale a disposizione di tutti sulla pagina Facebook del Teatro dei Riuniti di Umbertide

Gli artisti del Teatro dei Riuniti di Umbertide apre le porte alla digitalizzazione. Spettacoli via web per intrattenere il pubblico a casa in rispetto delle misure del decreto anti Coronavirus. Con grande umiltà spiegano l'iniziativa.
Sono giorni tristi per tutti - si legge in una nota della direzione del teatro umbertidese - Nessuno di noi è preparato per vivere tranquillamente e con serenità quello che sta accadendo. Ovviamente il primo pensiero va a chi non c'è più, a chi è in prima linea, agli amministratori, agli operatori della sanità, a chi sta combattendo contro questo male subdolo, a chi sta piangendo i suoi cari, a tutte le persone che, con spirito di grande sacrificio, continuano a garantirci i servizi indispensabili.
Il comunicato prosegue poi spiegando da cosa è nata la voglia di condivisione dell'arte che da sempre a ha contraddistinto il teatro a voler entrare nelle case di tutti.
Per molti di noi sono giorni surreali di pausa forzata. Per i lavoratori dello spettacolo sono giorni nerissimi. Tutti i teatri e tutti i luoghi di spettacolo sono chiusi, un esercito di professionisti è costretto al silenzio, senza remunerazione, senza prospettiva immediata, senza tutele. Un esercito variegato chiamato pubblico si trova spiazzato, costretto in casa come tutti. Il Teatro dei Riuniti, come tutti i teatri, ha interrotto le proprie attività e, come tutti, non sappiamo quando sarà possibile riprendere la stagione. Senza particolare originalità abbiamo chiesto a tutti i nostri amici, alle attrici e agli attori che hanno calcato le tavole del palcoscenico umbertidese, di realizzare insieme a noi una micro-stagione virtuale, da mettere a disposizione di tutti sulla pagina Facebook del Teatro dei Riuniti.
Ogni giorno pubblichiamo un contenuto - spiega la direzione artistica -  piccoli monologhi, letture, esecuzioni musicali, pensieri... Non è una iniziativa particolarmente originale e non pensiamo di poter dare chissà quale contributo illuminante. È solo il nostro auspicio di poterci ritrovare presto insieme, dal vivo. Pensiamo insomma che questa piccola iniziativa potrebbe essere un microscopico supporto per quelli che si sentono orfani della più inutile e indispensabile tra le attività umane: il teatro.