Carabinieri di Arezzo impegnati in molte province d'Italia per l’esecuzione di misure cautelari nei confronti di 22 soggetti

Carabinieri di Arezzo impegnati in molte province d'Italia per l’esecuzione di misure cautelari nei confronti di 22 soggetti
Carabinieri di Arezzo impegnati in molte province d'Italia per l’esecuzione di misure cautelari nei confronti di 22 soggetti

Dalle prime luci dell’alba, nelle Province di Arezzo, Firenze, Perugia, Vercelli, Brescia e Trento, i carabinieri del Comando Provinciale di Arezzo, con il concorso di quelli territorialmente competenti, in esecuzione di ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Arezzo su conforme richiesta della locale Procura, stanno procedendo all’esecuzione di misure cautelari nei confronti di 22 soggetti, ritenuti responsabili in concorso del reato continuato ed aggravato di traffico di sostanze stupefacenti del tipo “cocaina”, “hashish” e “marijuana”.

Le indagini, condotte sin dal febbraio 2019 dai Carabinieri della Compagnia di Arezzo, sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica di Arezzo, hanno consentito di ricostruire provate responsabilità secondo le quali i soggetti, appartenenti a due gruppi criminali di etnia albanese e romena erano in grado di approvvigionare ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti per la successiva cessione nelle principali piazze di spaccio del capoluogo aretino.

Nel corso dell’attività di indagine, conclusasi nel dicembre del 2019, si è già proceduto all’arresto in flagranza di reato di 10 persone e all’interruzione del flusso dello stupefacente dalla Spagna.

Sono stati rinvenuti e sequestrati ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti e una piantagione di cannabis per la produzione di “marijuana” in Spagna.