Ubriaco al volante sbanda con l'auto e urta un palo della Luce, denunciato 30enne

Ubriaco al volante sbanda con l'auto e urta un palo della Luce, denunciato 30enne
Ubriaco al volante sbanda con l'auto e urta un palo della Luce, denunciato 30enne

I Carabinieri della Stazione di Monte Santa Maria Tiberina, hanno denunciato un ragazzo di 30 anni di Città di Castello che, alla guida della propria autovettura, in località  Banchetti di Umbertide, ne ha perso il controllo andando ad urtare violentemente contro un palo della pubblica illuminazione.

Sul posto, i carabinieri che  hanno sottoposto il trentenne agli accertamenti del caso ed è risultato positivo agli esami, con un tasso di alcol nel sangue 4 volte superiore al massimo consentito.

Lo stesso inoltre, è risultato avere la patente scaduta di validità ormai da molti mesi. Per lui quindi, oltre alla sanzione amministrativa di 158 euro per guida con patente scaduta, è scattata  la denuncia alla Procura della Repubblica di Perugia per guida in stato ebbrezza alcolica, violazione che nei casi in cui il tasso alcolemico risulti particolarmente alto, prevede fino ad un 1 anno di arresto e fino a 6.000 euro di ammenda.

Sempre a  Umbertide, ancora i Carabinieri della locale Stazione Carabinieri, nel contesto degli ordinari controlli nei confronti dei detentori di armi, attività che i Carabinieri non hanno mai sospeso data l’importanza della tematica neppure nelle settimane in cui l’emergenza dovuta alla pandemia da Covid 19 era più avvertita, hanno denunciato un 53enne del posto.

L’uomo infatti, immigrato orami da lungo tempo da un altro comune ove legittimamente deteneva due fucili da caccia, li aveva portati nell’attuale residenza senza avvisare dello spostamento le autorità di Pubblica Sicurezza.

Sul tema delle armi, la normativa richiede ovviamente molta attenzione ed un forte senso di responsabilità da parte dei detentori; il 53enne quindi, a cui i due fucili sono subito stati sequestrati, dovrà adesso rispondere della violazione di omessa denuncia di armi.