BANDO DEL GAL “ALTA UMBRIA FOOD”, Un'opportunità per la promozione delle produzioni agroalimentari

BANDO DEL GAL “ALTA UMBRIA FOOD”, Un'opportunità per la promozione delle produzioni agroalimentari
BANDO DEL GAL “ALTA UMBRIA FOOD”, Un'opportunità per la promozione delle produzioni agroalimentari

Nella giornata di martedì 28 luglio il GAL Alta Umbria ha pubblicato sul proprio sito e sul bollettino Regionale dell’Umbria il bando “Alta Umbria Food”.

L’obbiettivo del bando è sostenere progetti di promo-commercializzazione dei prodotti agroalimentari locali attraverso iniziative di marketing da sviluppare in circuiti territoriali brevi (non oltre i 70 km dall’area di produzione). Favorire l’incontro tra la domanda locale e le produzioni tipiche dell’area significherebbe infatti un passo in avanti notevole per le imprese agricole che potrebbero beneficiare di un incremento reddituale a discapito di prodotti agroalimentari provenienti da altri territori e, spesso e volentieri, di qualità inferiore rispetto a quelli locali.

“Anche quando facciamo la spesa quotidiana – afferma la Presidente del GAL, Giuliana Falaschi – ci imbattiamo in insaccati, carni, formaggi provenienti da altre aree pur sapendo che i nostri prodotti locali garantiscono maggiore freschezza e qualità. E’ arrivato il momento di invertire questa tendenza e riconoscere alle imprese del nostro territorio la visibilità che si meritano”.

I beneficiari del bando sono le aziende agricole del territorio dell’Alta Umbria in associazione (raggruppamento di imprese) oppure in partenariato con Enti pubblici. Le iniziative di promo-commercializzazione potranno essere sviluppate attraverso manifestazioni, degustazioni, accordi con il settore Horeca e soprattutto con la grande distribuzione.

I prodotti agroalimentari oggetto delle degustazioni saranno interamente rimborsati alle imprese partecipanti che potranno inoltre disporre di un cospicuo budget per la realizzazione dell’iniziativa promozionale.

Le risorse disponibili ammontano ad euro 890.000 e la percentuale di contribuzione è elevatissima, addirittura fino al 100% per progetti presentati da partenariati pubblico-privati.

Il bando costituisce per le imprese e per gli attori pubblici una importante occasione per valutare la capacità del territorio di attivare iniziative in forma aggregata e destinati a produrre effetti sul lungo periodo. “A volte le risorse comunitarie – prosegue Falaschi – vengono utilizzate per progetti del tipo “cotto e mangiato”. E’ fondamentale che i soggetti pubblici e le imprese dell’Alta Umbria mostrino di avere raggiunto una certa maturità nella progettazione e nello sviluppo di interventi più complessi e con effetti sul lungo periodo”.

L’avviso e gli allegati sono disponibili nella sezione “Bandi” del sito www.galaltaumbria.it

Per chiarimenti sul bando o notizie sulle attività del GAL è possibile contattare gli uffici del GAL Alta Umbria presso la sede di Gubbio o Città di Castello o inviare una mail a info@galaltaumbria.it

Nel frattempo prosegue con numeri impressionanti la campagna di promozione “Alta Umbria: il cuore verde batte ancora”. Solo nei primi quindici giorni lo spot che fa da traino alla campagna ha fatto registrare oltre 110.000 visualizzazioni su Facebook e circa 27.000 su Instagram.