L'assessore Melasecche visita l'officina ex-fcu di Umbertide e programma le iniziative di recupero

L'assessore Melasecche visita l'officina ex-fcu di Umbertide e programma le iniziative di recupero
L'assessore Melasecche visita l'officina ex-fcu di Umbertide e programma le iniziative di recupero

Mettere in sicurezza la linea esistente innalzando il livello della velocità media dei convogli, ridurre i tempi di percorrenza, mettere in funzione l’aria condizionata, ripulire integralmente le fiancate dei treni.

Poi c’è la questione dei Minuetto costati 16 milioni di euro e mai utilizzati.

Queste sono solo alcune delle problematiche emerse durante la visita dell’assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche nei giorni scorsi alla . 30 maestranze al lavoro per la manutenzione di 40 treni utilizzati lungo la tratta Nord da Città di Castello a Ponte San Giovanni, nella struttura, che risale ai primi anni del secolo scorso.

Durante l’incontro con i lavoratori è emerso _dice Melasecche_ il problema dei quattro elettrotreni Minuetto, pagati dalla Regione circa 16 milioni nel 2008 e mai utilizzati in Umbria, fermi da anni sui binari. Inspiegabilmente _continua_ vengono usati per il servizio, treni a gasolio più modesti e di minor qualità mentre ci sono i Minuetto, moderni e meglio arredati che sono fermi e alla mercè dei vandali che continuano a dipingerne le fiancate fin sopra i vetri dei finestrini. E’ necessario _dice l’assessore_ riprendere in mano una situazione che negli anni è andata peggiorando e che i pendolari denunciano da molto tempo come inaccettabile.