Una rete di ascolto e auto aiuto per le ludopatia, l'A.D.A. aretina partecipa al progetto

Una rete di ascolto e auto aiuto per le ludopatia, l'A.D.A. aretina partecipa al progetto
Una rete di ascolto e auto aiuto per le ludopatia, l'A.D.A. aretina partecipa al progetto

L’A.D.A. Aretina odv, Associazione per i diritti degli anziani, con sede in Sansepolcro via  Giordano Bruno 64, partecipa alla realizzazione della rete degli sportelli di ascolto e auto aiuto ludopatie, promossa dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Toscana.

Capofila del progetto, per quanto riguarda le associazioni A.D.A. della Regione Toscana è l’A.D.A. Prato, che ha redatto la proposta da presentare in risposta all’apposito bando emesso dalla nostra Regione.

Il compito dell’A.D.A Aretina è quello di fornire un punto di ascolto e contatto per coloro che si trovano a vivere la problematica della dipendenza dal gioco: siano essi, le famiglie del soggetto in causa, sia lo stesso soggetto entrato nel giro della dipendenza. 

Due sono i modi di stabilire il contatto da parte degli interessati: a) recandosi presso la sede dell’Associazione nei giorni di lunedì e giovedì dalle ore 9.30 alle ore 11.30; b) tramite telefono con orario 9.00 – 13.00 e 15.00-18.00, al seguente numero 329 98 49 727, dal lunedì al venerdì. 

L’A.D.A. Aretina, ai fini del raggiungimento degli obbiettivi che si prefigge la costituzione della rete degli sportelli, collabora con i soggetti istituzionali preposti (SERT, Sarvizi Sociali, ecc) ai quali verrà comunicato il contatto stabilito per la presa in carico e cura della persona dipendente da ludopatia.

 

Inoltre nello svolgimento della propria attività di volontariato l’Associazione collabora con altre associazioni per la prevenzione dalla dipendenza in generale e dal gioco in particolare.