Canoni per le acque minerali, l'assessore Morroni: "obiettivo centrato, redistribuite importanti risorse a comuni per interventi valorizzazione e riqualificazione"

Canoni per le acque minerali, l'assessore Morroni: "obiettivo centrato, redistribuite importanti risorse a comuni per interventi valorizzazione e riqualificazione"
Canoni per le acque minerali, l'assessore Morroni: "obiettivo centrato, redistribuite importanti risorse a comuni per interventi valorizzazione e riqualificazione"

In arrivo risorse importanti per i Comuni con sorgenti oggetto di concessione per lo sfruttamento di acque minerali. “Obiettivo centrato e impegno mantenuto - afferma con soddisfazione l’assessore regionale all’Ambiente, Roberto Morroni – Finalmente ai Comuni potranno essere devoluti i contributi previsti per progetti di valorizzazione e riqualificazione ambientale. La legge regionale in materia, infatti, era rimasta inapplicata, motivo per cui ho iniziato, già in veste di consigliere regionale nella passata legislatura, un pressing sulla Giunta precedente. Grazie a questa azione costante, possiamo finalmente avvalerci del regolamento attuativo che consente la redistribuzione di una parte dei canoni di concessione ai Comuni interessati, dal 30 al 40%. Un risultato atteso e rilevante per lo sviluppo dei territori, a beneficio attualmente di quattro Comuni che potranno avvalersene per la realizzazione dei rispettivi progetti”.  

La Giunta regionale – spiega l’assessore – ha approvato in questi giorni le proposte presentate da quattro Comuni: Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Cerreto di Spoleto ed Acquasparta. Il programma degli interventi approvato, per un totale di 314.000 euro, riguarda: Gualdo Tadino: restauro e valorizzazione di alcune infrastrutture idrauliche della Via dell’Acqua principale – 1° stralcio 157.000 euro; Nocera Umbra: intervento di riqualificazione area verde in prossimità delle sorgenti idriche, località Nocera Scalo – completamento 72.000 euro;

Cerreto di Spoleto: lavori di pulizia e consolidamento degli argini del fiume Vigi e riqualificazione piazzale di sosta del cimitero in destra idrografica del fiume Vigi 75.000 euro; Acquasparta: riqualificazione urbana area Via Stelluti, area Via Roma e area Fonti dell’Amerino ricadenti nel territorio comunale   10.000 euro.