Piazzola in E45, al via i lavori a due anni dal crollo

Piazzola in E45, al via i lavori a due anni dal crollo
Piazzola in E45, al via i lavori a due anni dal crollo

Sono iniziati i lavori di ripristino della piazzola compresa fra le due uscite di Pieve Santo Stefano, piazzola che aveva ceduto per larga parte della superficie nel febbraio del 2018.

La ditta incaricata ha iniziato i lavori di rifacimento dell’area interessata, partendo dalla cantieristica e quindi isolando la zona con parapetti e recinzioni. L’investimento di oltre 700mila euro consentirà di ripristinare e rimettere in sicurezza l’area, una zona sensibile anche per la presenza di abitazioni. Il ritrovamento di amianto e di materiali da scarto pericolosi avevano portato, la procura di Arezzo ad avviare le indagini per disastro colposo, un’iter che si è protratto per lungo tempo e che ha dilatato i tempi di messa in sicurezza e di appalto dei lavori. Proprio sotto il periodo festivo, nel mese di dicembre, i titolari dell’impresa che esegue l’intervento si sono incontrati con l’amministrazione comunale e i residenti nelle vicinanze della piazzola per visionare le case interessate ed elaborare lo stato di consistenza.

Ora, sono iniziati i lavori e il risanamento commissionato da Anas durerà diversi mesi e prevede, il consolidamento del terrapieno, il riempimento con terra fino al livello stradale, la pavimentazione con le necessarie opere idrauliche e infine la dotazione della barriera di sicurezza della piazzola. Da quasi due anni i veicoli sono costretti a circolare sulla corsia di sorpasso a causa del conseguente restringimento ma nei prossimi giorni i lavori proseguiranno e presto i mezzi potranno tornare a sostare e a percorrere le due corsie.