Tre mesi di sperimentazione per una nuova viabilità in centro storico a Sansepolcro

Tre mesi di sperimentazione per una nuova viabilità in centro storico a Sansepolcro
Tre mesi di sperimentazione per una nuova viabilità in centro storico a Sansepolcro

Viabilità sperimentale a Sansepolcro, al via le modifiche dal mese di febbraio. Le variazioni stradali nel centro biturgense avranno validità di tre mesi, una prova per capire se quanto apportato produrrà miglioramenti alla viabilità cittadina che sicuramente accontenterà alcuni e farà storcere il naso ad altri. Le modifiche che interessano il centro della città riguardano soprattutto i sensi di marcia di alcune arterie. La variazione più importante riguarda via Niccolò Aggiunti attualmente percorsa interamente ad un unico senso di marcia, dai primi di febbraio dunque il senso rimarrà unico ma i flussi convergeranno fino all’incrocio di Piazza san Francesco provenendo da Porta Fiorentina e viceversa da Porta Romana, per poi salire in direzione di Porta del Castello lungo via Beato Ranieri. Dunque da Porta del Castello si transiterà soltanto in uscita e gli automobilisti non potranno più svoltare dal semaforo verso il centro. Cambio di marcia in via Santa Caterina così come in via San Puccio, via Piero della Francesca e via Giovanni Buitoni. Tutte queste modifiche hanno l’obbiettivo di ridurre al minimo il traffico nel centro storico, dunque nonostante la nuova viabilità porterà gli automobilisti ad allungare il proprio tragitto permetterà a pedoni di frequentare il centro con più tranquillità. Al termine dei tre mesi sperimentali l’amministrazione deciderà quali modifiche mantenere e quali riportare alla viabilità originale.