Tre studenti tifernati fra i vincitori del progetto ALICE grazie alla realizzazione di una cartolina digitale

Tre studenti tifernati fra i vincitori del progetto ALICE grazie alla realizzazione di una cartolina digitale
Tre studenti tifernati fra i vincitori del progetto ALICE grazie alla realizzazione di una cartolina digitale

Studenti tifernati si contraddistinguono in Europa. Desiree Cortesi dell’Istituto Patrizi-Baldelli-Cavallotti, Giacomo Panfili e Carlotta De Meo, rispettivamente della scuola media Alighieri Pascoli e del Liceo Plinio di Città di Castello, sono infatti tre, fra gli studenti vincitori del progetto ALICE.

Progetto europeo, coordinato dalla Fondazione Villa Montesca, fatto per sperimentare pratiche pedagogiche educative e sociali, con il fine di promuovere la diversità culturale e personale come valore e istituire una rete di comunità educative locali a livello europeo; un grande villaggio educativo in cui tutti i membri sono chiamati a contribuire all’educazione dei giovani.

Gli studenti di Città di Castello hanno prodotto una cartolina in formato digitale come risultato dei laboratori cui hanno partecipato. Un lavoro apprezzato e che è valso, oltre al riconoscimento, un viaggio a Heraklion nell’isola di Creta, sede della tappa finale. Giacomo Panfili e Carlotta De Meo sono anche riusciti a volare  nell’isola greca, accompagnati dal team di Villa Montesca e dai docenti di riferimento, per raccontare la propria esperienza; Desiree è stata rappresentata da una professoressa. I due giovani studenti tifernati hanno avuto così l’occasione di confrontarsi con gli altri vincitori del contest provenienti da Grecia, Bulgaria, Spagna, Paesi Bassi e altre parti d’Italia.