Giudizio negativo e senza appello della Lega sulla giunta Cornioli in fine della fine legislatura

Giudizio negativo e senza appello della Lega sulla giunta Cornioli in fine della fine legislatura
Giudizio negativo e senza appello della Lega sulla giunta Cornioli in fine della fine legislatura

“L’unica vera politica di Bilancio e di Programmazione della Giunta Comunale di Sansepolcro è solo e soltanto quella di traslare da un anno all’altro le stesse voci, senza impiantare elementi di novità di cui la città avrebbe fortemente bisogno”: è questa la principale critica rivolta dal consigliere comunale biturgense della Lega Alessandro Rivi all’amministrazione comunale, che in questo caso viene accusata di non far nulla per gli “esercizi commerciali che chiudono, le vetrine vuote e sfitte del Corso della Città e un turismo” connotato dal “mordi e fuggi”. In merito al turismo e al Marketing Territoriale, Rivi denuncia che “in 3 anni e mezzo di mandato l’unica scelta politica significativa è stata l’esternalizzazione del servizio di gestione del Museo Civico”. All’esponente della Lega sembra che “l’obiettivo principale sia portare a termine quel che l’Amministrazione ha ereditato (l’esempio più grande è il Secondo Ponte sul Tevere)”. E poi Alessandro Rivi ricorda che “la spesa in conto capitale in previsione (quindi gli investimenti) per il prossimo triennio, tende a calare in modo importante anno per anno”, mentre il tessuto economico locale “sopravvive con le proprie difficoltà” mentre manca una “strategia di politica tributaria che cambi gli attuali meccanismi di incentivazione all’impresa”. Altre critiche di Rivi riguardano l’impianto di pubblica illuminazione tuttora in alto mare, l’oblio steso sul metodo del controllo di vicinato per la sicurezza dei cittadini e l’attuale disinteresse per la vicenda dell’ex distretto sanitario. E Rivi non si aspetta che grandi cambiamenti arrivino in quest’ultimo anno e mezzo dell’attuale amministrazione.