E’ operativa a Sansepolcro la variante urbanistica finalizzata al recupero dell’ex fungaia di Gricignano e delle aree adiacenti

E’ operativa a Sansepolcro la variante urbanistica finalizzata al recupero dell’ex fungaia di Gricignano e delle aree adiacenti
E’ operativa a Sansepolcro la variante urbanistica finalizzata al recupero dell’ex fungaia di Gricignano e delle aree adiacenti

Urbanistica a Sansepolcro: entra in vigore dopo l’approvazione un’importante variante urbanistica per il pieno recupero delle strutture della ex fungaia e della ex fattoria di Gricignano. La variante recepisce le istanze di imprenditori impegnati a realizzare investimenti con potenziale significativa ricaduta occupazionale, o da cittadini che propongano significativi interventi di recupero di situazioni di degrado per il riuso e la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente. In particolare in questo caso, sono cinque i soggetti nuovi proprietari delle varie strutture in quesitone, ma di certo la parte preponderante è acquisita dal gruppo Aboca, che annuncia la ristrutturazione totale della ex fungaia con la finalità di riunire lì e nella confinante proprietà di Corpo del Sole tutte le unità agricole dell’azienda, mentre un parallelo e contemporaneo investimento è in itinere sempre da parte di Aboca per l’ex azienda zootecnica e allevatoriale situata in zona San Pietro, dove verrà ripristinata appunto l’attività degli allevamenti di bestiame. Il nuovo centro aziendale agricolo è dunque destinato a dare nuova vita a edifici ora fatiscenti e a riqualificare al contempo un’area prossima alla frazione di Gricignano. Per quanto riguarda il Comune biturgense, la variante entrata in vigore è coerente con le strategie di uso sostenibile del territorio promosse sia dalla Regione Toscana sia dallo stesso Comune per interventi di riutilizzo e recupero degli edifici a destinazione produttiva riducendo allo stesso tempo il consumo di suolo.