Atti vandalici la notte di capodanno ad Umbertide. Nel pomeriggio anche un incendio in una struttura comunale

Atti vandalici la notte di capodanno ad Umbertide. Nel pomeriggio anche un incendio in una struttura comunale
Atti vandalici la notte di capodanno ad Umbertide. Nel pomeriggio anche un incendio in una struttura comunale

Notte movimentata quella di fine anno ad Umbertide dove fra vandalismo e incidenti si sono susseguiti gli interventi delle forze dell’ordine. L’amministrazione comunale è intervenuta nel giorno di capodanno non solo per fare gli auguri ai propri cittadini per l’inizio del nuovo anno, ma per commentare il grave atto vandalico ai danni della panchina rossa posizionata in a piazza Marx dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne. “E' stata profanata la memoria di tutte le donne, ha asserito il vice sindaco Annalisa Mierla, a causa di un gesto che evidenzia un grave atto di inciviltà che ha ferito nel profondo tutta la comunità.

Vittima dei bagordi di alcuni ignoti anche la vetrina di una nota lavanderia di Umbertide. La titolare dell’esercizio infatti ha trovato la vetrata devastata, presa di mira come fosse un bersaglio da centrare. Sono state allertate le autorità competenti e subito sono partite le indagini.

Danni per centinaia di euro. Per entrambi i fatti verranno visionate anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. Inoltre nel pomeriggio di ieri i Vigili del Fuoco di Città di Castello sono intervenuti per un incendio divampato all’interno di un casotto del comune ad Umbertide in via Cesare Battisti all’altezza della moschea. L’interno della struttura è andato completamente bruciato, ma non sembra ci siano state cose di valore.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della locale stazione che stanno indagando sulla natura del rogo.