Emergenza coronavirus, stretta in Toscana: chi è tornato dalla Cina deve segnalarsi

Emergenza coronavirus, stretta in Toscana: chi è tornato dalla Cina deve segnalarsi
Emergenza coronavirus, stretta in Toscana: chi è tornato dalla Cina deve segnalarsi

Una stretta contro il coronavirus. La Toscana corre ai ripari dopo le notizie dei focolai del Nord Italia e si adegua alle nuove disposizioni del ministero della Salute. Ora tutte le persone rientrate dalla Cina nelle ultime due settimane — o che abbiano avuto contatti stretti con chi è tornato — devono chiamare l’Asl per segnalarsi: è già attivo il numero per la Asl Toscana Sud Est ed è l’ 800.579579, con servizio di interpretariato anche in cinese. Queste persone saranno «invitate» a restare a casa in quarantena, senza rivolgersi a strutture sanitarie o pronto soccorso: in caso di positività al test (a domicilio) o di peggioramento dello stato di salute, le ambulanze le trasporteranno direttamente nei reparti di isolamento. È quanto emerge dall’ordinanza firmata ieri dal governatore Enrico Rossi e dall’assessore Stefania Saccardi, che accoglie un provvedimento di poche ore prima del ministro della Salute, Roberto Speranza. L’ordinanza della Toscana entrerà in vigore da lunedì.