Guida in stato di ebbrezza, un fenomeno dilagante: varie denunce dei Carabinieri tifernati nel fine settimana

Guida in stato di ebbrezza, un fenomeno dilagante: varie denunce dei Carabinieri tifernati nel fine settimana
Guida in stato di ebbrezza, un fenomeno dilagante: varie denunce dei Carabinieri tifernati nel fine settimana

Urlava camminando in maniera confusa e sbattendo sulle auto in sosta, è successo nei pressi della discoteca Formula nella notte tra sabato e domenica proprio in via Aldo Bologni.

Un 43enne tifernate in stato di forte agitazione dovuto all’abuso di alcool ha rischiato di essere investito dalle auto in transito, per lui 100 euro di sanzione come previsto quando viene contestata la denuncia per ubriachezza molesta. Ancora l’alcool ha fatto da protagonista nei controlli alla circolazione stradale, due le patenti di guida ritirate: Nel primo caso è stato l’andatura irregolare del conducente di una Fiat Punto a far scattare il controllo da parte dei militari della radiomobile.

Un 24enne tifernate è stato sottoposto all’alcool test e presentava un tasso alcolemico, ben 3 volte superiore al consentito. Anche nel secondo caso il conducente, un giovane di 23 anni alla guida di un Audi è stato fermato per l’andatura anomala. Entrambi i casi si sono conclusi con la denuncia per guida in stato di ebrezza e il ritiro della patente di guida. E sempre a Città di Castello nel trascorso fine settimana i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 33enne di nazionalità algerina, già noto alle forze dell’ordine, responsabile di aver ceduto una dose di cocaina ad un 46enne tifernate. Lo stupefacente è stato sequestrato, mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti.