Il consorzio di bonifica n. 2 Alto Valdarno ha concluso in Valtiberina Toscana la pulizia di argini e alvei

Il consorzio di bonifica n. 2 Alto Valdarno ha concluso in Valtiberina Toscana la pulizia di argini e alvei
Il consorzio di bonifica n. 2 Alto Valdarno ha concluso in Valtiberina Toscana la pulizia di argini e alvei

Fra i comuni di Sansepolcro e Anghiari è ormai ultimato l’intervento di manutenzione ordinaria previsto nel piano delle attività di bonifica 2019 da parte del Consorzio n. 2 Alto Valdarno. Sono stati monitorati e trattati quasi 30 km di corsi d’acqua distribuiti su nove differenti aste fluviali. Finalità dell’intera e articolata operazione è stata garantire la buona funzionalità idraulica del reticolo idrico, soprattutto in prossimità dei centri abitati e in particolare di Sansepolcro. I tecnici del consorzio hanno dato un ordine al groviglio di arbusti e alberi che nascondevano i problemi delle opere idrauliche o che rallentavano il fluire dell’acqua, favorendo invece la crescita di una vegetazione giovane e flessibile, in grado di adeguarsi alla conformazione delle aste fluviali. Interventi sono stati effettuati lungo vari corsi d’acqua: il fosso Gavina di Mocaia, il Fosso della Castora, il torrente Afra, la reglia dei Molini, il torrente Riascone, il torrente Fiumicello, il  fosso della Vannocchia e il fosse dell’Infernaccio.  In tutto come detto 30 km di accurato restyling.