L'assessore Bartolini si dimette

L'assessore Bartolini si dimette
L'assessore Bartolini si dimette

La giunta perde i pezzi. Durante le comunicazioni si è dimessa l'assessore Monica Bartolini, che ha le deleghe al patrimonio e ai servizi demografici, viabilità e partecipazione.

Nell'intervento la Bartolini ha evidenziato di aver pensato molto prima di «rassegnare le mie dimissioni dalla giunta dopo aver saputo delle dichiarazioni lesive della dignità della mia persona, delle risultanze dell’incontro e dei giudizi espressi sul mio conto e sul mio operato che sono il segno della sfiducia del sindaco nei miei confronti. Ho sempre riconosciuto i miei limiti, ma vorrei che tutti gli amministratori avessero la capacità e l’umiltà di conoscere i loro».

Una polemica pesante con il sindaco Luciano Bacchetta. L’ex assessore, inoltre, si è detta «molto turbata dalle parole usate dal sindaco in un’importante riunione di maggioranza. Da un primo cittadino tutti dovrebbero aspettarsi toni e giudizi che aiutino a superare i problemi non a esacerbarli. La sfiducia adesso voglio rivolgerla a lui».

Il primo cittadino ha detto di «Non voler replicare per educazione», ma ha aggiunto che :»L’assenza perdurante per anni dell’assessore con le dimissioni ha un momento di chiarezza. Capisco i problemi personali ma non poteva durare»

Nel suo intervento Bacchetta ha evidenziato che «Se la maggioranza c’è bene, altrimenti il consiglio viene sciolto. Arriva il commissario e ognuno si assume le sue responsabilità. C’è stato un mandato popolare che alcuni consiglieri hanno disatteso. Il tempo è galantuomo. Ci sarà un momento in cui si potrà uscire dalla diplomazia e dare le spiegazioni. Non tirerò a campare, non è mio costume».

Nella stessa seduta i consiglieri Filippo Schiattelli e Luigi Bartolini, entrambi del Gruppo Misto, hanno costituito il gruppo Civici per Città di Castello.

Il consiglio ha anche surrogato la consigliera della Lega Rachele Polidori con Giorgio Baglioni.