Coronvirus: a Città di Castello 3 nuovi casi

Coronvirus: a Città di Castello 3 nuovi casi
Coronvirus: a Città di Castello 3 nuovi casi

A Città di Castello si registrano 3 nuovi positivi al Coronavirus. Sale a 94 il numero delle persone positive nel comune tifernate ed è come sempre il sindaco Luciano Bacchetta a fare il punto. "I ricoverati, non tutti di Città di Castello, sono 34 con 7 in terapia intensiva. E’ stata sospesa l’iniziativa annunciata ieri per il Venerdì Santo, dato che il Prefetto vuole essere molto prudente sugli assembramenti. La distribuzione delle mascherine avverrà non dalle Pro-loco ma dalle tre farmacie comunali. I supermercati con ordinanza sindacale saranno chiusi il giorno di Pasqua e del Lunedì dell’Angelo. Lo dobbiamo a chi lavora nella distribuzione che è in prima linea da mesi. E’ giusto che anche per loro ci sia un momento di recupero. La decisione è stata assunta in accordo con le proprietà. La Polizia stradale ha cominciato a pattugliare l’Apecchiese per evitare che nei prossimi giorni troppe persone e senza un motivo si mettano in viaggio. I controlli non sono punitivi ma finalizzati a non estendere un contagio, che mostra una tendenza alla regressione. Saranno potenziati per sconfiggere il virus in meno tempo possibile e per non vanificare gli sforzi già compiuti. Infine cito le iniziative di solidarietà: Cepu che ha donato due respiratori all’ospedale, Giuntini e Panatlon e Banca di Anghiari a Stia, che hanno donato mascherine. Ringrazio questo movimento di solidarietà che sono certo continuerà. E’ in arrivo un’importante donazione da un imprenditore privato, su cui sarò più specifico quando sarà ufficializzata. La situazione è ancora complessa e dobbiamo resistere alla tentazione di uscire e di non rispettare i divieti."