Furto con spaccata nella tabaccheria dei fratelli Allegria. Il titolare: "l'emergenza sanitaria non ferma la delinquenza!"

Furto con spaccata nella tabaccheria dei fratelli Allegria. Il titolare: "l'emergenza sanitaria non ferma la delinquenza!"
Furto con spaccata nella tabaccheria dei fratelli Allegria. Il titolare: "l'emergenza sanitaria non ferma la delinquenza!"

Ennesimo furto con spaccata alla tabaccheria Allegria a Selci Lama di San Giustino. A pochi mesi di distanza dall’effrazione del 19 marzo scorso, i fratelli Allegria devono fare i conti con i malviventi che non si sono certo preoccupati delle restrizioni governative in atto riguardanti l’emergenza sanitaria in corso. Come ripreso dalle telecamere di videosorveglianza alle 5 circa  di questa mattina, sabato 4 aprile, i soliti ignoti hanno sfondato con un’auto, un doblò nero, la vetrina della tabaccheria che si affaccia su via Europa.

Il forte rumore dello schianto e il suono dell’allarme subito scattato ha richiamato l’attenzione del vicinato, tanto che un uomo – come racconta il titolare - affacciatosi al balcone ha iniziato a gridare costringendo i ladri alla fuga che sono scappati portando con loro una slot machine.

Magro bottino dunque, ma la situazione difficile non aiuta certo gli umori dei fratelli Allegria che spiegano come a causa delle restrizioni governative nonostante la l’apertura quotidiana le entrate sono ridotte al 20-30% e questo fatto aggrava una situazione già precaria.

Ringraziano le forze dell’ordine, subito sul posto infatti sono giunti i carabinieri della stazione di San Giustino, raggiunti poi da una pattuglia della Polizia che hanno cercato di rintracciare l’auto datasi alla fuga, ma senza successo.

Purtroppo la delinquenza non si ferma di fronte a nulla – dice uno dei titolari della tabaccheria – nemmeno di fronte all’emergenza sanitaria. Invito tutti i colleghi – conclude – a non abbassare la guardia sulla sicurezza necessaria a proteggerci da questi malviventi.