Le strade d’Italia stanno tornando a registrare buone percentuali di traffico, segno che la nazione sta ripartendo bene in questa Fase 3

Le strade d’Italia stanno tornando a registrare buone percentuali di traffico, segno che la nazione sta ripartendo bene in questa Fase 3
Le strade d’Italia stanno tornando a registrare buone percentuali di traffico, segno che la nazione sta ripartendo bene in questa Fase 3

Traffico in aumento sulle strade d’Italia nel mese di luglio e anche lungo la E45 è cresciuto il numero dei mezzi che quotidianamente la percorrono. Come già riscontrato nel mese di giugno, la fase 3 continua nel suo progressivo riallineamento ai trend storici dello stesso periodo dello scorso anno anche nel mese scorso, sulla rete viaria Anas, si sono registrati numeri importanti di traffico. Ciò sta a significare che la nazione sta ripartendo. Sempre più aziende hanno sbloccato lo smart working per i propri lavoratori e molte persone con la voglia di viaggiare si sono messe sulle strade dello stivale per godersi una vacanza più che mai made in Italy. Analizzando il traffico dei veicoli totali sull'Indice di Mobilità Rilevata, a paragone con giugno si registra un’impennata al Sud +23%, al Centro che segna un +19%. Sono soprattutto le auto a circolare in queste regioni, mentre cresce soprattutto il  comparto dei veicoli pesanti nelle regioni del nord, segno dunque che le attività stanno ripartendo.

Seppur in molti casi ancora negative, le differenze del traffico mensile, nel confronto con lo stesso mese dello scorso anno, si riducono sempre di più: complessivamente infatti il mese appena concluso, rispetto a luglio 2019, vede una flessione del traffico pari al -6%.