Ruba un portafogli in una macchina, sorpreso da due ragazzine

Ruba un portafogli in una macchina, sorpreso da due ragazzine
Ruba un portafogli in una macchina, sorpreso da due ragazzine

Due ragazzine sventano un furto in auto a Sansepolcro. E’ accaduto martedì 17 settembre nel centro biturgense quando un noto pregiudicato originario della zona è uscito di casa introducendosi in una macchina che si trovava proprio di fronte alla sua abitazione, dove peraltro era stato destinato a scontare gli arresti domiciliari. Dunque dopo essere letteralmente evaso ha aggravato la sua posizione tentando di introdursi nell’auto parcheggiata con i finestrini aperti per asportare un portafogli all’interno del porta oggetti. Una volta entrato in macchina però è stato travolto dalle urla di due ragazzine che erano sedute nei sedili posteriori e che l’uomo non aveva inizialmente notato. Le grida delle ragazzine hanno messo in fuga il ladro. Le minori hanno subito contattato telefonicamente il nonno di una delle due, che si trovava a poca distanza per sbrigare alcune commissioni. Subito è scattato l’allarme alle forze dell’ordine e in pochi minuti una pattuglia della Polizia di Stato è giunta sul posto ed ha raccolto le testimonianze delle ragazze che hanno raccontato di aver visto l’uomo rientrare in un portone a pochi metri dall’auto. Decisiva quindi la loro descrizione che ha permesso in poco tempo agli agenti del commissariato biturgense di risalire all’identità dell’autore del furto. Subito raggiunto nella propria abitazione l’uomo è stato accompagnato negli Uffici della locale Questura dove verrà trattenuto in stato di arresto, fino giovedì 19 settembre, giorno in cui verrà giudicato dalla competente Autorità Giudiziaria. Il portafogli è stato riconsegnato al legittimo proprietario, ma l’uomo rischia ora un aggravamento delle misure già previste nei suoi confronti per i numerosi precedenti per furto e ricettazione.