Premio Pieve e gli italiani all’estero

Premio Pieve e gli italiani all’estero
Premio Pieve e gli italiani all’estero

In attesa della giornata finale del 35° Premio Pieve Saverio Tutino, domani sabato 14 settembre l’Archivio dei diari dà la parola ai diari degli Italiani all’estero nell’incontro con Nicola Maranesi e Gian Maria Vignali. Cuore di questa terza giornata del Premio Pieve sono inoltre i due incontri del ciclo Trentacinque di noi con artisti, storici, scrittori, tra cui Melania G. Mazzucco e Paolo Cognetti. Al Teatro Comunale di Pieve Santo Stefano alle 10 viene presentata una selezione delle parti più significative delle testimonianze raccolte nel fondo catalogato con il soggetto “emigrazione”, consultabile dal giugno 2019 sul sito idiariraccontano.org. 200 storie di vita, scelte tra più di 1000, raccontano le singole traiettorie umane così come il vissuto comune a tutte le esperienze migratorie. Si passa poi alle 11 negli spazi delle Logge del Grano per gli incontri del ciclo Trentacinque di noi, dedicato ad alcune straordinarie pagine custodite in Archivio e poco conosciute dal suo pubblico. Alle 15:30, nello stesso spazio, è in programma la presentazione del volume L’inquieto navigare di Luca Pellegrini, vincitore del Premio Pieve 2018 e pubblicato quest’anno da Terre di mezzo. Chiude la giornata alle 21:30 In nome del padre, spettacolo teatrale di e con Mario Perrotta, con la consulenza drammaturgica di Massimo Recalcati. Il tutto in attesa della giornata di domenica, caratterizzata soprattutto da “Memorie in piazza”, la cerimonia di premiazione in programma a partire dalle 16.30.