Molti i messaggi di cordoglio per la morte di Marcello Galletti

Molti i messaggi di cordoglio per la morte di Marcello Galletti
Molti i messaggi di cordoglio per la morte di Marcello Galletti

Non verrà eseguita l’autopsia sul corpo di Marcello Galletti, il 53enne che martedì pomeriggio ha perso la vita lungo la strada Aretina a Città di Castello. A seguito della ricognizione cadaverica eseguita dalla dottoressa Caterina Maiocchetti nell’ambito delle indagini aperte dopo il tragico schianto è emerso infatti che l’uomo è deceduto per un arresto cardiocircolatorio da politrauma provocato a seguito dell’impatto nel corso dell’incidente. Proprio dalle testimonianze degli altri automobilisti in transito lungo quel tratto di strada nel primo pomeriggio di martedì, è emerso che lo stesso Galletti, alla guida della sua Nissan Micra ha perso il controllo del mezzo andando a urtare prima un cartello stradale che avrebbe fatto sbandare l’auto, la cui corsa è finita poi nella scarpata laterale alla carreggiata addosso a una pianta. La ricostruzione dei fatti è stata eseguita dagli agenti della polizia Municipale che sono intervenuti per i rilievi del caso sin dai minuti successivi all’impatto. Proprio il violento schianto dunque gli è stato fatale. La salma è a disposizione della famiglia. Cresce, di ora in ora, il cordoglio per la sua morte. Si sono susseguiti anche nel web i messaggi di vicinanza giunti in queste ore alla famiglia, in particolare alla figlia dell’uomo e i ricordi dei tanti amici che hanno speso parole d’affetto nei suoi confronti.