Una manifestazione per il Tevere. La organizza Umbertide Partecipa che chiede risposte alle isitituzioni.

Una manifestazione per il Tevere. La organizza Umbertide Partecipa che chiede risposte alle isitituzioni.
Una manifestazione per il Tevere. La organizza Umbertide Partecipa che chiede risposte alle isitituzioni.

Un sit-in per il Tevere. L’impegno di Umbertide Partecipa nei confronti dell’ambiente e della salute prosegue e il capogruppo Marco Locchi vuole arrivare in fondo al sempre più crescente problema dell’inquinamento del fiume Tevere. L’ex sindaco di Umbertide chiede risposte alle istituzioni, a sua detta rimaste sorde anche all’ultimo appello, ed esige ormai di fare chiarezza sulle motivazioni per cui il fiume da anni si trova in questo stato. L’amministrazione comunale non ci sta a prendersi la colpa delle problematiche di oggi che però vengono da ben più lontano. Sono anni infatti che il Tevere nel territorio umbertidese presenta questo problema e nel tempo ad essere state sorde sono state in primis Provincia e Regione. In tema di qualità delle acque il soggetto competente infatti è la Regione, come da “Piano regionale per la tutela e la conservazione del patrimonio ittico e per la pesca sportiva”, che però non si è mai mossa, ne negli anni in cui era ancora sindaco Locchi, ne si sta muovendo ora forte anche del fatto che i dati dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente dichiarano che la situazione del Tevere è sotto controllo. Nel frattempo domattina Umbertide Partecipa organizza una manifestazione pubblica per sensibilizzare gli enti e le istituzioni su questa problematica. L’appuntamento è alle 7 del mattino al bar Traversini, il corteo si muoverà poi verso il campo di gara di pesca sportiva per richiamare l’attenzione di tutti su un tema di importanza vitale non solo dal punto di vista  sportivo, ma anche economico e sociale con possibili ripercussioni anche sul piano della salute