SP100, prosegue la raccolta firme per la sua messa in sicurezza

SP100, prosegue la raccolta firme per la sua messa in sicurezza
SP100, prosegue la raccolta firme per la sua messa in sicurezza

Rimane alta l’attenzione sulla pericolosità della Strada provinciale 100 che collega le frazioni citernesi al borgo stesso e alla vicina regione toscana.

In questi giorni il comitato SP100 si è ritrovato per una riunione operativa aperta a tutti alla quale ha partecipato anche l'amministrazione comunale di Citerna che ha assicurato il pieno appoggio e supporto al comitato oltre che l'impegno amministrativo e tecnico al fine di raggiungere il comune obiettivo di mettere in sicurezza l’arteria e razionalizzare il pericoloso tratto di strada realizzando anche una pista ciclopedonale protetta.

Non è mancato il supporto della Lega all’incontro che ha visto la partecipazione di Manuela Puletti che ha confermato il sostegno da parte del proprio partito, ma soprattutto ha invitato anche le altre forze politiche a sottoscrivere la petizione per la sicurezza di questa strada. Continuano infatti le operazioni di raccolta firme per la petizione da consegnare all'assemblea legislativa dell'Umbria per chiedere di risolvere definitivamente il problema costituito dal tratto della SP100 tra Pistrino e Fighille.

Durante la riunione il coordinatore del comitato Gianluca Cirignoni ha ricevuto dalla famiglia della povera Eleonora Polenzani, tragicamente morta proprio lungo questa strada maledetta nell’estate 2018, altre 400 firme che si sono aggiunte alle migliaia già raccolte. La raccolta di concluderà a gennaio 2020 e le firme raccolte saranno ufficialmente consegnate in regione Umbria, provincia di Perugia e comune di Citerna.