Stazione fantasma a Città di Castello. Degrado e abbandono in zona Graticole.

  • Stazione fantasma a Città di Castello. Degrado e abbandono in zona Graticole.
  • Stazione fantasma a Città di Castello. Degrado e abbandono in zona Graticole.
Stazione fantasma a Città di Castello. Degrado e abbandono in zona Graticole.

Guardare queste immagini e parlare di degrado o stato di abbandono potrebbe essere riduttivo.

Dietro ad una scuola, davanti a delle abitazioni e poco distante dal centro storico tifernate, quello che si presenta a prima vista è una stazione fantasma. La rete divelta adiacente alla strada già anticipa lo scenario, la folta vegetazione sta inghiottendo i binari del treno che ormai quasi non si vedono più. La vecchia casa cantoniera in uso al personale che si occupava della manutenzione è ormai in disuso e si presenta sporca, cadente e fatiscente, oggetti di ogni tipo si possono trovare per terra come se qualcuno usasse quel luogo come una sorta di discarica.

Lo stato precario delle mura è evidente, la parete esterna si stacca e dando un primo sguardo alla porta che si trova a lato sembrerebbe che sia stata forzata e una volta aperta la situazione che si presenta sembra confermarlo, giornali, lattine, bombolette spray e tanto altro. La zona in questione si trova in via pieve delle rose, a due passi da una zona residenzale, sacchi di immondizia e addirittura dei pneumatici lasciati a terra. Il vecchio edificio che si trova lungo la tratta che da Città di castello va a Sansepolcro nella quale attualmente non c’è traffico ferroviario e che è chiusa per mancanza di finanziamenti è diventata molto probabilmente un’area di bivacco per senza tetto o utilizzata come zona ritrovo da parte di alcune bande di giovani.