Suora si innamora e lascia il velo. Chiude a Sansepolcro il convento dei Cappuccini.

Suora si innamora e lascia il velo. Chiude a Sansepolcro il convento dei Cappuccini.
Suora si innamora e lascia il velo. Chiude a Sansepolcro il convento dei Cappuccini.

Riaperto quattro anni fa dopo un periodo di abbandono, chiude di nuovo, all’improvviso, l’antico convento dei Padri Cappuccini di Sansepolcro.

Dal 1600 sul colle che domina il centro storico, centro di spiritualità e di accoglienza, fu concesso nell 2015 alle monache benedettine olivetane e diventò un monastero, dedicato a San Bernardo Tolomei. Una chiusura, però, che per una volta non si deve a carenza di vocazioni, ma all’amore.

C’è una storia sentimentale all’origine dell’ improvvisa decisione della Congregazione Olivetana di riconsegnare le chiavi ai Cappuccini, di allontanare prima la superiora e poi le altre tre monache - una consorella di 80 anni, e due novizie - e chiudere «definitivamente» il monastero.

Pugliese, quarantenne, capace di gestire con piglio manageriale i lavori di ristrutturazione e l’accoglienza per il turismo religioso — 19 posti letto nel convento, più altri 20 in alcuni bungalow nel bosco, con un grande spazio anche per matrimoni, battesimi e comunioni — la suora superiora si era impegnata in prima persona,  fino all’innamoramento che l’ha spinta a lasciare il velo e in mancanza di sostitute il monastero deve chiudere.

E la suora tornerà allo stato laicale come ha confermato anche in alcuni articoli di giornale usciti in questi giorni sulla vicenda…