In consiglio comunale il caso SOGEPU

In consiglio comunale il caso SOGEPU
In consiglio comunale il caso SOGEPU

Una prossima riunione dei capigruppo con i vertici di SOGEPU per affrontare il nodo “che è politico, perché la gara è un elemento dirimente per il futuro del nostro territorio".

E’ stato il sindaco Luciano Bacchetta a riferire in aula della sentenza del Tar con la quale è stata sospesa l’assegnazione della gestione rifiuti a Sogepu: «Credo sia opportuno valutare il quadro della situazione in una conferenza dei capigruppo insieme ai vertici dell’azienda perché non è una questione relativa alla sola azienda, ma riguarda l’intero territorio».

Nell’attesa che si pronunci il Consiglio di Stato, «continuiamo a vigilare con grande attenzione e serietà», ha aggiunto Bacchetta definendo «fuori luogo» le esternazioni sul caso del sindaco di Gubbio che aveva di fatto esultato di fronte alla sentenza dell’annullamento.

Non entriamo nel merito giuridico ma il consiglio comunale dovrà avere la forza e il coraggIo di esprimersi politicamente.

Altri consiglieri sono poi intervenuti sull’argomento_ Marco Gasperi (Cinque Stelle) chiede di aprire una riunione il più partecipata possibile.

Critico Vincenzo Bucci (castello Cambia) che ha sollevato l’esigenza di una riflessione politica interna al centrosinistra mentre Mirko Pescari (Pd) ha invece parlato di una questione giuridica

Cesare Sassolini (Fi) ha chiesto di valutare più in generale di aprire una crisi di giunta «dato lo scollamento interno ai partiti di governo».

Andrea Lignani Marchesani (Fdi) ha ricordato ai nuovi eletti in Regione  (Valerio Mancini, Lega e Michele Bettarelli, Pd) «di impegnarsi perché quella dei rifiuti sarà una delle questioni più calde che troveranno sui loro tavoli».

Ultime notizie di Attualità per Città di Castello