Uil Alta Umbria chiede alla nuova amministrazione umbra attenzione alle infrastrutture.

Uil Alta Umbria chiede alla nuova amministrazione umbra attenzione alle infrastrutture.
Uil Alta Umbria chiede alla nuova amministrazione umbra attenzione alle infrastrutture.

«Fin troppe sono le infrastrutture avviate e che aspettano una svolta», con queste parole la Uil Alta Umbria si rivolge ai nuovi eletti in Regione e mette al centro dell’attenzione alcune priorità. Prime fra tutte, le strade dell’Altotevere. «Occorre un ulteriore  passo in avanti – spiega Federico Biagioli, responsabile locale della Uil - che, soprattutto l’Alta Umbria, non può più aspettare. Parliamo della piastra logistica, della Galleria della Guinza, della e78, senza sottovalutare la ferrovia». Un appello quindi, ora che la compagna elettorale è conclusa a un clima più costruttivo tra le forze politiche per l’interesse dei cittadini. Un intervento quello del sindacato Uil che assomiglia  a un percorso da seguire in un territorio che si trova di fronte a tante opere avviate e a tante altre ferme da anni. Strade quindi ma anche attenzione ai comuni terremotati e alla manutenzione del territorio. “Solo così l’Umbria sarà in grado di fare passo in avanti”, rilancia il sindacato UIL. In attesa dei primi passi della nuova amministrazione regionale.