Volley: scofitto in casa il Città di Castello dalla Cit Terni.

Volley: scofitto in casa il Città di Castello dalla Cit Terni.
Volley: scofitto in casa il Città di Castello dalla Cit Terni.

1-3 (25-18/23-25/26-28/22-25)

CITTA’ DI CASTELLO: Marini 7, Cipriani 17, Cherubini 8, Celestini A. 5, Raffanti 7, Sabatini 7, Cioffi (L), Nardi, Monaldi 10. N.E.: Pierini, Bacchi, Montacci, Pitocchi, Cesari (L2). All. Bartolini.

CLT TERNI: Gentili, Coccetta, Carotenuto, Spallazzi, Grimani, Faba, Gilè Fratini, Martellotti, Campana, Grilli, Mattioli, Trappeti (L), Lupi (L2). All. Fammelume.

Arbitri: Mariottini e Bianchi

Battuta d’arresto interna molto pericolosa per il Città di Castello che si vede portare via il successo in casa dalla Clt Terni che ha saputo essere più lucida nei concitati finali di secondo, terzo e quarto set, forse anche grazie al fatto che in questo mese i ternani avevano continuato a giocare match anche tirati mentre i tifernati erano rimasti fermi per questa formula a dir poco balzana del campionato. Nessuno si sarebbe atteso un epilogo del genere dopo un primo set dominato da Marini e compagni, capaci di imprimere subito un’accelerazione grazie al servizio ed al muro. Fammelume ferma il gioco sul 10-5 e poi sul 15-8, Città di Castello vola via fino al 22-15 e al 25-18 finale. La musica cambia subito in avvio di seconda frazione quando il servizio degli ospiti si fa più ficcante causando difficoltà all’attacco biancorosso. Sull’11-15 entra Monaldi per Celestini, poi inizia il recupero dei padroni di casa sospinti da Cipriani e da un buion turno al servizio di Raffanti; dal 17-21 si arriva in men che non si dica al 21-22 di Monaldi ed al 23-24 ma Coccetta spegne il sogno dell’aggancio (23-25). Il terzo set si dimostra molto equilibrato e viene vinto ai vantaggi dal Terni che così comincia a pensare al colpaccio. Gli ospiti vanno avanti anche nel quarto (6-9) poi subiscono la reazione del sestetto di Bartolini che piazza un parziale di 6-3 che sembra dare una scossa. Ancora due i punti di vantaggio nel rush finale (20-18) poi Bartolini è costretto a togliere Cherubini, dolorante ad un polpaccio, per Celestini. Terni rimette il naso avanti 21-22 ma una decisione arbitrale fa innervosire i biancorossi che soccombono 22-25.

Ora per raggiungere la finale ci vorrà di vincere sabato prossimo a Terni per riportare la serie Al PalaJoan: sarebbe un vero peccato chiudere così una stagione che ha visto Città di Castello sempre al primo posto della classifica ma, purtroppo, i play off sono un altro campionato.