Allarme esche avvelenate in tutta la vallata. Morti altri animali fra l'anghiarese e Pietralunga.

Allarme esche avvelenate in tutta la vallata. Morti altri animali fra l'anghiarese e Pietralunga.
Allarme esche avvelenate in tutta la vallata. Morti altri animali fra l'anghiarese e Pietralunga.

Ancora vittime di esche avvelenate in vallata. A farne le spese sono stati un cane, un gatto e un lupo in diversi punti del territorio. Presa di mira la zona ormai fin troppo conosciuta di Tortigliano nel territorio anghiarese dove giovedì è stato ritrovato un cane che dopo aver mangiato un boccone killer è morto tra atroci sofferenze. L’Unità Cinofila Antiveleno durante un’attività di controllo nella zona, dove già lo scorso fine settimana erano deceduti due cani, hanno trovato il corpo esanime dell’animale e poco distante una polpetta intera oltre al rigurgito dell’animale stesso. Tutto è stato campionato dal conduttore dell’unità cinofila e consegnato ai carabinieri forestali della Stazione di Sansepolcro che da tempo stanno monitorando la zona ed hanno avviato le indagini su questo filone. I campioni, come da prassi, sono stati inviati all’istituto zooprofilattico di Arezzo dove avviene l’indagine macroscopica per poi essere trasferiti al centro antiveleno di Firenze per identificare la sostanza. Nei boschi di Pietralunga vittime di due bocconi killer un lupo e un gatto, trovati nel territorio di Molino Maccaroni, a distanza di qualche centinaio di metri l’uno dall’altro. Anche in questo caso le carcasse degli animali sono state analizzate e raccolti i campioni di tracce di veleno trovate a terra.