Il merletto italiano candidato a far parte del patrimonio dell’Unesco. Venerdì la firma.

Il merletto italiano candidato a far parte del patrimonio dell’Unesco. Venerdì la firma.
Il merletto italiano candidato a far parte del patrimonio dell’Unesco. Venerdì la firma.

Sarà la città di Piero della Francesca ad ospitare la riunione che porterà alla sottoscrizione dei protocolli d’intesa attraverso i quali sarà possibile formalizzare la candidatura del Merletto Italiano a patrimonio immateriale dell’Umanità. Venerdì prossimo 17 maggio i referenti dei 27 comuni coinvolti nel progetto di candidatura si incontreranno a Sansepolcro per apporre la firma su un documento che finalmente darà concretezza all’ambizioso cammino intrapreso. Alla riunione dei comuni seguirà anche quella dei gruppi e delle associazioni dei vari territori che si sono costituiti nella “Rete per la Salvaguardia dei saper fare l’Arte del Merletto Italiano”: questi soggetti, nel corso della stessa giornata, firmeranno un analogo protocollo d’intesa di tipo tecnico. La stipula dei due protocolli, il primo istituzionale e il secondo di natura tecnica, rappresenta il completamento di un difficile iter finalmente siamo ultimato. La riunione, convocata nella Sala del Consiglio Comunale di Palazzo delle Laudi, sancirà dunque l'impegno dei sindaci a promuovere eventi, incontri, manifestazioni a supporto del Progetto, ai sensi della Convenzione UNESCO 2003 e delle sue direttive operative. Dopo questo step si dovrà attendere la decisione definitiva che il MIBACT dovrà effettuare entro la primavera del 2020.