Da domani, giovedì 1 agosto apre la biglietteria del festival delle Nazioni a Palazzo del Podestà.

Da domani, giovedì 1 agosto apre la biglietteria del festival delle Nazioni a Palazzo del Podestà.
Da domani, giovedì 1 agosto apre la biglietteria del festival delle Nazioni a Palazzo del Podestà.

Apre domani, giovedì 1 agosto 2019, la biglietteria del Festival delle Nazioni a Palazzo del Podestà, in corso Cavour a Città di Castello. La biglietteria sarà aperta dalle 11.00 alle 13.00 e nel pomeriggio dalle 17.30 alle 19.30. In biglietteria sarà possibile acquistare singoli biglietti, Carnet e abbonamenti per i venti concerti della cinquantaduesima edizione del Festival delle Nazioni, dedicata alla Cina, che si svolgerà dal 25 agosto al 7 settembre 2019. 


Il costo dei biglietti per il Festival delle Nazioni va da 1 a 30 €; l’abbonamento all’intera manifestazione costa 183,00 €. Sono in vendita anche i Carnet, che si ottengono con l’acquisto di cinque concerti di cui quattro a prezzo ridotto e uno al prezzo di 1 €, definito in base al biglietto con la tariffa inferiore. I possessori dei Carnet avranno diritto anche alla Festivalcard che consente di avere riduzioni e sconti nei musei, negli alberghi e nei ristoranti convenzionati.


Sono previste inoltre agevolazioni per i giovani, vale a dire, da quest’anno, per chi ha meno di 30 anni (e non meno di 26, come fino alla scorsa edizione): l’Abbonamento Giovani costa 36 € e consente di acquistare quattro concerti a scelta tra varie opzioni. Riduzioni sono previste anche per chi ha più di 65 anni, per i soci di scuole o associazioni musicali e per i soci FAI e Touring Club.


Resta comunque attiva anche la biglietteria online su www.vivaticket.it, cui è possibile accedere tramite la sezione BIGLIETTERIA – ACQUISTA ONLINE del sito www.festivalnazioni.com


Tra gli interpreti più attesi del 52° Festival delle Nazioni, dedicato alla Repubblica Popolare Cinese, figurano la Shenzhen Symphony Orchestra diretta da Lin Daye e l’Orchestra della Toscana guidata da Zhang Lu, solisti al pianoforteJieni Wan e Francesco Libetta; la European Chinese Chamber Orchestra, che aprirà la manifestazione, ma anche il violinista Ning Feng, la pianista Sa Chen e le due musiciste cinesi Fu Wanying Fu Yidan, che proporranno musiche tradizionali su strumenti originali. Tra i progetti speciali, Stefano Bollani con il progetto Napoli Trip; ma anche il concerto dedicato a Salvatore Sciarrino, con l’Ensemble Suono Giallo e il flautista Matteo Cesari. Da non perdere saranno inoltre le due produzioni originali del Festival delle Nazioni: 2 , uno spettacolo di Caterina Casini e Alessandro Stella liberamente tratto dall’Anima buona del Sezuan di Bertolt Brecht, con musica in prima assoluta di Antonio Gioia; eTurandot.com, «fiaba futuribile» con libretto, musica e regia del suono del compositore perugino Raffaele Sargenti.