Valtiberina unita nella lotta alla risoluzione delle problematiche locali

Valtiberina unita nella lotta alla risoluzione delle problematiche locali
Valtiberina unita nella lotta alla risoluzione delle problematiche locali

Solo grazie alla coesione fra amministrazione e comunità è stato possibile in Valtiberina riuscire a raggiungere i risultati delle ultime settimane. I Democratici per cambiare aprono una finestra sulle due vicende scottanti degli ultimi mesi, sequestro del viadotto Puleto con conseguente chiusura della E45 e vicenda cose di lana. Nel primo caso la riapertura del viadotto anche ai mezzi fino alle 30 tonnellate è una forte boccata d'ossigeno per tutta l'economia della città di Sansepolcro e di tutti i comuni interessati da quel tratto di superstrada, ed infatti questa comune difficoltà ha portato ad una collaborazione istituzionale che ha superato i confini comunali e che ha permesso l'importante risultato della riapertura, per niente scontato anche se ancora con prospettive poco certe. L’altro caso, quello della chiusura dell'azienda ex Cose di Lana, ha gravato molto sul tessuto economico della Valtiberina e sulle singole famiglie colpite dai licenziamenti. Il Sindaco Mauro Cornioli, che si è esposto fin da subito in prima persona in entrambe le vicende, non avrebbe potuto lavorare con energia se non ci fosse stato l'intervento di tutta la comunità, soprattutto per quanto riguarda la vicenda Supermaglia-Cose di Lana, che ha visto protagonisti figure di Sansepolcro, come l'imprenditore Marcello Brizzi, che hanno dimostrato che si può credere nell’economia locale, salvando così posti di lavoro e famiglie. Un connubio importante in una realtà locale che sempre più spesso deve lottare solo con le proprie forze di fronte a disagi inaspettati.