Un milione e mezzo di euro per il sociale. Approvata un'importante variazione di bilancio a Città di Castello.

Un milione e mezzo di euro per il sociale. Approvata un'importante variazione di bilancio a Città di Castello.
Un milione e mezzo di euro per il sociale. Approvata un'importante variazione di bilancio a Città di Castello.

E’ stata approvata a maggioranza dal consiglio comunale di Città di Castello in una recente seduta  una variazione di bilancio dell’ordine di un milione e mezzo di euro, presentata dal vicesindaco e assessore alle Finanze Michele Bettarelli come “un’operazione che ci permetterà di introitare risorse derivanti dall’impegno su progetti di ambito che mantengono alta e capillare la rete di protezione delle fasce più deboli”.

Le principali voci della manovra riguardano 250mila euro per il Fondo Povertà dalla Regione Umbria che saranno destinati all’assistenza domiciliare dei minori nella maggior parte, il rinnovo del Home Care Premium, servizi per i familiari iscritti a INDAP, la cassa mutua del lavoro alle dipendenze del pubblico, 100mila euro per l’assistenza ai disabili delle scuole superiori. Nell’ambito delle somme in entrata nel bilancio 2019-2021, 15mila euro andranno al potenziamento del Centro di aggregazione giovanile nei comuni dell’ambito attraverso laboratori.

Tra le voci anche gli orti sociali, un rimborso ai costi del Dopo di noi per adulti disabili e 25 tirocinii per giovani laureati e per giovani disabili in uscita dalla scuola superiore.

Dall’opposizione è stata chiesta l’indizione degli stati generali del sociale per capire come si distribuiscono gli investimenti e quando capitalizzato in termini di crescita.

L’assessore alle Politiche sociali Luciana Bassini ha aggiunto che «gli stati generali sono all’ordine del giorno».