Grande festa musicale a Sansepolcro nell’ultima giornata de “La città ideale”, il ciclo di manifestazioni promosse per il 500enario della morte di Leonardo da Vinci

Grande festa musicale a Sansepolcro nell’ultima giornata de “La città ideale”, il ciclo di manifestazioni promosse per il 500enario della morte di Leonardo da Vinci
Grande festa musicale a Sansepolcro nell’ultima giornata de “La città ideale”, il ciclo di manifestazioni promosse per il 500enario della morte di Leonardo da Vinci

Musica per Leonardo da Vinci e clima di grande festa nella giornata conclusiva delle celebrazioni del Cinquecentenario di Leonardo Da Vinci a Sansepolcro. Il tardo pomeriggio domenicale ha visto Piazza Garibaldi ospitare il concerto “Per Leonardo, per l’Italia, per l’Europa”.

L’evento ha visto la partecipazione di ben 200 fra musicisti e allievi delle scuole di musica di tutto il territorio, che hanno eseguito celebri composizioni in omaggio al genio scomparso 500 anni fa.  Questa iniziativa è frutto della lodevole collaborazione fra l’associazione culturale CasermArcheologica e la Società Filarmonica dei Perseveranti di Sansepolcro, il cui corpo bandistico prima del concerto è sfilato per le vie del centro assieme alle bande di Selci e Monte S. Maria e ai Musici dei Balestrieri. Poi con loro sul palco anche i gruppi Scala di seta, Novamusica, Centro studi musicali della Valtiberina, Piccoli Cantori del Millennio, Tedamis e Cisco&Friends, tutti insieme alla fine nei brandi La Città che suona, l’inno di Mameli e Novaro e l’Inno alla Gioia di Beethoven.

I grandi applausi per tutti hanno anticipato la serata che alle 21.30 nella stessa piazza ha ospitato l’atteso appuntamento conclusivo della rassegna con la lezione del neurobiologo Stefano Mancuso su “Leonardo e la botanica”. Anche qui folta la presenza di pubblico.