Problematiche sanitarie in Alto Tevere. Nei giorni scorsi importante incontro fra sindacati e vertici Asl.

Problematiche sanitarie in Alto Tevere. Nei giorni scorsi importante incontro fra sindacati e vertici Asl.
Problematiche sanitarie in Alto Tevere. Nei giorni scorsi importante incontro fra sindacati e vertici Asl.

Si è svolta nei giorni scorsi all’ospedale di Città di castello su richiesta delle Organizzazioni sindacali  un incontro tra CGIL-CISL-UIL, il direttore sanitario Silvio Pasqui, la Dott.ssa Sara Calagreti insieme al direttore del distretto sanitario Dott.ssa Daniela Feligioni.

Durante l’incontro sono state varie le tematiche affrontate, partendo dal Pronto soccorso di Città di Castello e Umbertide dove ogni giorno vengono assistiti in media 112 pazienti. Sulla scorta di questo dato tra gli obiettivi da perseguire c’è quello di migliorare l’accesso anche in collaborazione con i medici di base. Focus particolare sui bambini che accedono al pronto soccorso ai quali dopo essere stato fatto un monitoraggio, nei casi più difficili, viene attuata la procedura cosiddetta Fast track, cioè il  relativo spostamento in reparto.

Uno dei temi centrali dell’incontro è stato quello delle liste di attesa: c’è un piano regionale che prevede nuove modalità di raggruppamento e visite a livelli distrettuali, ad informare i rappresentanti sindacali è stato proprio il direttore sanitario che prevede che tra qui a un mese, quando tutto sarà pronto, verrà fatto un incontro per valutare le nuove procedure e concordare le modalità di una giusta informazione per i cittadini.

Tre le iniziative pubbliche con la cittadinanza in programma a San Giustino, Città di Castello e Umbertide nel mese di luglio, che avranno lo scopo di spiegare il nuovo funzionamento di quei servizi che sono stati aggregati a livello territoriale e di quelli di assistenza domiciliare integrata.