Via il semaforo da Bocca Trabaria, riapre a doppio senso di marcia la strada fra Umbria e Marche.

Via il semaforo da Bocca Trabaria, riapre a doppio senso di marcia la strada fra Umbria e Marche.
Via il semaforo da Bocca Trabaria, riapre a doppio senso di marcia la strada fra Umbria e Marche.

E’ tornata alla piena fruibilità la strada statale 73bis di Bocca Trabaria che finalmente è stata riaperta a doppio senso di marcia. Dopo la riapertura parziale a senso unico alternato nel maggio scorso, ora finalmente il collegamento fra Umbria e Marche torna alla normalità. L’arteria ricordiamo, è stata chiusa oltre un anno a causa di un importante movimento franoso che il 15 marzo del 2018 aveva interessato un tratto della strada proprio al confine fra le due regioni. Nonostante l’avvio dei lavori in tempi celeri, questi avevano subito un lungo periodo di sospensione tra agosto e novembre 2018 a causa del ritrovamento, durante gli scavi, di numerosi ordigni bellici inesplosi. Gli uomini del Genio Civile di Roma avevano fatto tappa nel territorio sangiustinese per ben due volte per rimuovere le bombe fatte poi brillare in una cava nel perugino. Le operazioni di bonifica erano proseguite fino ad autunno inoltrato. Durante l’inverno i sindaci delle due vallate umbro-marchigiane hanno fatto appelli chiedendo di accelerare i tempi di riapertura dell’arteria per garantire un collegamento fra le due regioni, da una parte i sindaci e i vertici delle marche, dall’altra il sindaco di San Giustino lasciato forse troppo solo dalle amministrazioni provinciali e regionali dell’Umbria. Con il mese di luglio via il semaforo e riapertura definitiva della strada, risultato che insieme al completamento dei lavori lungo l’Apecchiese nel territorio tifernate va a dare una boccata d’ossigeno alla viabilità per quanto riguarda i collegamenti turistici, commerciali e professionali fra le due regioni.