Un percorso burocratico lungo e complesso, in arrivo una soluzione concreta per la delicata situazione della scuola media Buonarroti

Un percorso burocratico lungo e complesso, in arrivo una soluzione concreta per la delicata situazione della scuola media Buonarroti
Un percorso burocratico lungo e complesso, in arrivo una soluzione concreta per la delicata situazione della scuola media Buonarroti

Assieme all’ampliamento della primaria Collodi, probabilmente sarà il più grande investimento nell’edilizia scolastica che Sansepolcro abbia mai eseguito: nella città pierfrancescana si è infatti conclusa nei giorni scorsi la procedura di gara per l’affidamento della progettazione e direzione dei lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza della Scuola Secondaria di primo grado “Michelangelo Buonarroti”. La cifra complessiva a base di gara era di 158.178,47 euro, di cui 93.705,31 euro per la progettazione ed 64.473,16 euro per la direzione dei lavori. Il Comune di Sansepolcro, ente appaltante, ha ricevuto venti offerte e nei prossimi giorni darà comunicazione dell’assegnazione ufficiale. Ci saranno sei mesi per l’approvazione definitiva della progettazione, dunque entro la fine di quest’anno. Il 2020 vedrà quindi l’espletamento delle procedure di appalto per l’esecuzione dei lavori e l’apertura dei cantieri, prevista entro l’estate. La conclusione delle opere e il collaudo finale della struttura sono stimati entro l’inizio del 2022. Nel frattempo dal Miur è stato assegnato un ulteriore contributo per la scuola Buonarroti dell'importo di 50.000,00 euro, destinato all’adeguamento antincendio. L’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Marzi ha rilevato che questa amministrazione è riuscita a reperire 1,7 milioni di risorse per rimettere a nuovo l’unica scuola Media della città.